Gran premio del Bahrain: la Haas di Grosjean tutta in fiamme, pilota vivo per miracolo. Monoposto spezzata in due

Partenza choc nel Gran Premio di Formula 1 del Bahrain. Dopo il semaforo verde la Haas di Romain Grosjean va in testa coda e va sbattere verso le protezioni andando subito in fiamme. Il pilota francese è riuscito poi ad uscire dall’abitacolo con grande celerità e subito soccorso dagli addetti alla pista. Tutto è accaduto nelle primissime curve del circuito, subito dopo la partenza. Mentre davanti tutti i piloti sfilavano via senza problemi, nelle retrovie si è creato il più classico imbuto. La Haas di Romain Grosjean non trovando spazio sulla sinistra ha scartato improvvisamente a destra. A quel punto però è stata toccata sulla ruota posteriore destra dalla Alpha Tauri di Daniil Kvyat, che la seguiva. La vettura del pilota russo si è trovata incolpevolmente in mezzo e ha fatto da leva, spendendo la Haas per la tangente.L’auto di Grosjean ha impattato poi contro il muro di protezione , sbattendo con il muso e spezzandosi incredibilmente in due parti. A quel punto, istantaneamente l’auto è letteralmente esplosa, generando una palla di fuoco dal quale il francese è miracolosamente uscito vivo, grazie anche al pronto intervento della sicurezza. Il pilota francese della Haas è stato immediatamente portato al centro medico del circuito. Un tweet del team ha fortunatamente chiarito le condizioni del pilota: “Romain ha qualche piccola ustione alle mani e alle caviglie – si legge – ma per il resto sta bene. È con i medici in questo momento”. Il pilota sarà però trasportato in ospedale per verificare la presenza di feratture. (ANSA)

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.