LA SCUDERIA FERRARI SBANCA A MELBOURNE: DOPPIETTA CON SAINZ E LECLERC

La Scuderia Ferrari ha completato in Australia il weekend perfetto: con Carlos Sainz e Charles Leclerc ha infatti ottenuto la doppietta numero 86 della sua storia – le vittorie assolute sono 244 – conquistando il massimo dei punti disponibili (44) grazie al giro più veloce fatto segnare dal monegasco. In virtù di questo risultato la squadra, che per la 59esima stagione ottiene almeno una vittoria, si porta a soli quattro punti dalla vetta del campionato, esattamente come Charles da Max Verstappen, mentre Carlos è a -11 nonostante una corsa in meno.

Capolavoro. Sainz ricorderà probabilmente per tutta la vita la sua terza vittoria in Formula 1 e in rosso, risultato che nella storia Ferrari gli permette di eguagliare quattro campioni del mondo come Juan Manuel Fangio, Mike Hawthorn, Phil Hill e Jody Scheckter. Lo spagnolo, infatti, è stato straordinario nel non risentire minimamente dell’intervento di appendicectomia di 16 giorni fa, ed è riuscito a mettere pressione fin da subito a Verstappen. Al giro 2 ha approfittato delle sue difficoltà per scavalcarlo e da lì in poi ha basato la sua corsa sulla resistenza fisica e mentale. Carlos è rimasto sempre concentrato tenendo un passo straordinariamente costante ma risultando nel contempo tra i più bravi in pista a prendersi cura delle gomme. In tutti e tre gli stint – partito con le Medium, si è fermato ai giri 16 e 41 per due set di Hard – Sainz ha effettuato i pit stop dopo i diretti rivali tenendo sempre la situazione sotto controllo e rilassandosi solo quando ormai era già nel terzo settore del penultimo giro, momento in cui la corsa è stata neutralizzata per lo spettacolare ma incruento incidente di George Russell. A suggellare la prova straordinaria, per Carlos è arrivato il titolo di “Driver of the day” da parte di tifosi e appassionati.

Gara solida. Anche Charles è stato autore di una prova estremamente concreta che gli ha permesso di raccogliere una meritata piazza d’onore particolarmente preziosa in ottica campionato. Scattato quarto, con un undercut perfettamente eseguito (al giro 9), il monegasco si è messo davanti a Lando Norris e nello stint conclusivo ha completato l’opera riuscendo a tenere a bada il britannico che poteva contare su gomme Hard più fresche di sei giri. Nel finale Leclerc si è anche tolto la soddisfazione di centrare il giro più veloce in gara che gli è valso un ulteriore prezioso punto in classifica.

Pausa e poi Giappone. Il Mondiale rientra dalla trasferta più lunga dell’anno e fa rotta sull’Asia. Fra due settimane è infatti in programma il Gran Premio del Giappone sulla spettacolare pista di Suzuka.

Carlos Sainz #55

Che altalena di emozioni, sono felicissimo! Mi sono trovato bene con la macchina da subito e non appena davanti a Max (Verstappen), in aria pulita, ho girato con un passo perfetto che ho tenuto fino alla bandiera a scacchi per la prima vittoria dell’anno. Sono anche felice che George (Russel) stia bene dopo quel brutto incidente alla fine del GP.
Il team si merita questa doppietta: abbiamo fatto un grande lavoro per tutto il weekend, dalle prime libere del venerdì fino al traguardo. Abbiamo interpretato la gara in modo perfetto, con una strategia impeccabile e i meccanici sono stati straordinari in tutti i pit-stop.
Congratulazioni a tutti! Ora vediamo di tenere questo ritmo anche in Giappone: vamos!

Charles Leclerc #16


È stato un grande weekend per il team. Abbiamo conquistato tutti i punti disponibili, grazie a una doppietta impreziosita dal giro più veloce. Oggi Carlos è stato fantastico. Io ho avuto un’ottima prima parte di gara, riuscendo a stare davanti a Lando (Norris) in occasione del primo pit-stop.Quando sono passato dalle gomme Mediium alle Hard ho sofferto un po’ di graining; nel finale, con il secondo treno della stessa mescola, il mio passo è stato invece molto veloce e ciò mi ha consentito di controllare il vantaggio su Lando. Nei primi tre Gran Premi di quest’anno abbiamo sfruttato tutto il nostro potenziale: ora sappiamo che è davvero buono, e testimonia tutto il duro lavoro che il team ha realizzato negli ultimi mesi.

Fred Vasseur – Team Principal

Oggi voglio fare i complimenti a tutta la squadra perché è stata perfetta e questa doppietta ripaga tutti dello straordinario lavoro fatto a partire dalla scorsa stagione e che sta continuando quest’anno tanto in pista che a Maranello. Certo, Carlos merita una menzione speciale perché non si può dimenticare che poco più di due settimane fa era appena stato operato: ora sembra che quell’intervento non sia mai avvenuto; è rimasto costantemente concentrato e ha portato a termine un weekend sensazionale.
Anche Charles è stato molto concreto, perché dopo qualifiche imperfette doveva gestire le gomme, ma pure riuscire a rimontare dato che la vettura gliene dava le potenzialità. È stato davvero bravo sia nel primo che nell’ultimo stint e il giro più veloce colto alla fine testimonia i progressi compiuti anche sul fronte della gestione gomme.
In questo weekend siamo stati veloci fin dalla prima sessione di libere e credo che abbiamo fatto un bel salto di qualità rispetto ad un anno fa, quando avevamo lasciato Melbourne senza nemmeno un punto. Non eravamo delusi dei risultati di Bahrain e Jeddah e oggi non ci esaltiamo oltre misura per questa doppietta. Dobbiamo continuare con questo approccio anche nelle prossime gare perché è solo così che si può continuare a conquistare i risultati che vogliamo.

Commenti

commenti

Michele Antonucci

Classe 1984. Car Enthusiast & Automotive Journalist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.