Stellantis ha chiuso lo stabilimento polacco FCA di Bielsko Biala dove fu prodotta la Fiat 126 e il leggendario motore 1.3 diesel MultiJet

Entro la fine del 2024 il top management team di Stellantis ha deciso di chiudere lo stabilimento polacco FCA di Bielsko Biala dove fu prodotta la Fiat 126 e il leggendario motore 1.3 diesel MultiJet Ad annunciarlo è stata Dziennik Zachodni, presidente dell’organizzazione sindacale aziendale Solidarnosc, su una testata locale. i 486 dipendenti saranno ricollati negli stabilimenti polacchi di Tychy o Skoczow.  Lo stabilimento di Bielsko Biala ha ricevuto il Certificato nel 2012 con la medaglia d’oro del WCM e fu prodotto anche l’innovativo 0.9 TwinAir che vinse l’International Engine of The Year nel 2011.

Il 1.3 MultiJet è un piccolo propulsore diesel  – quattro cilindri in linea, 16 valvole e 1248 cmdi cilindrata – prodotto dal 2003 con prima applicazione mondiale della tecnologia MultiJet ovvero l’evoluzione del sistema Common Rail UniJet sviluppato dal Gruppo Fiat nel 1997. Nel settore è da sempre considerato il riferimento nella categoria. La prima vettura al mondo ad aver avuto il motore common rail è stata nel 1997 l’Alfa Romeo 156 1.9 jtd 105cv, che ha ricevuto altresì il premio Car of the Year 1998. La prima vettura invece ad aver ricevuto il 1.3 MultiJet sotto al cofano è stata la Fiat Punto Classic nel 2003.

Vincitore di prestigiosi premi internazionali, tra i quali l’Engine of the Year (categoria 1.0-1.4 litri) nel 2005, il 1.3 MultiJet è stato installato su numerose vetture della gamma del Gruppo FCA : Fiat Panda, Fiat Punto, Fiat Idea, Fiat Grande Punto, Fiat Tipo, Fiat 500X, Lancia Ypsilon, Lancia Musa, Alfa Romeo MiTo, Fiat Qubo, Fiat Doblò, Fiat Strada, Fiat Fiorino, Fiat 500 e 500L, nonché su diversi modelli di altre case automobilistiche tra cui Opel, Suzuki, Tata, Maruti Suzuki, Ford.
I costruttori Toyota e Bmw lo volevano per equipaggiare la Toyota Yaris e la Mini ma il Gruppo Fiat non accettò mai questa proposta. L’adozione del 1.3 MultiJet su vetture della General Motors era figlio dell’accordo del 2000 tra Fiat e GM. Come è noto il 1.9 MultiJet andò anche sotto i cofani delle svedesi Saab edella statunitense Cadillac. Il nipponico costruttore Suzuki utilizzò per le sue vetture sia il 1.3 multijet che il 1.6 multijet. Nel 2013 era stato prodotto l’esemplare n° 5.000.000 ed era stato installato su una Fiat 500L 1.3 diesel MultiJet 85cv.

Commenti

commenti

Michele Antonucci

Classe 1984. Car Enthusiast & Automotive Journalist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.