CNH Industrial annuncia la sua uscita dal mercato russo

CNH Industrial annuncia la cessione delle proprie attività in Russia per un incasso complessivo di circa 60 milioni di dollari. La comunicazione fa seguito all’annuncio della Società di aver sospeso le forniture a questo mercato nel marzo 2022. Fino ad oggi, il pagamento degli stipendi dei dipendenti e la copertura dei costi amministrativi in Russia sono stati regolarmente garantiti. Fino a marzo 2022, la Società ha gestito l’importazione e la distribuzione dei suoi prodotti in Russia, le attività e i finanziamenti commerciali locali attraverso un proprio ufficio nella regione di Mosca. La presenza industriale nel paese comprendeva siti produttivi per i macchinari agricoli e da costruzione e un magazzino ricambi. Questi siti impiegavano circa 200 dipendenti. Per l’esercizio finanziario 2021, l’ultimo anno completo di attività, le operazioni in Russia hanno generato un fatturato di circa 380 milioni di dollari, pari al 2% del fatturato consolidato della Società nel 2021. Nel trimestre terminato il 31 marzo 2022, CNH Industrial ha registrato passività per 71 milioni di dollari, relative a svalutazioni di attività, crediti finanziari e attivi fiscali differiti. La Società stima ulteriori passività al lordo delle imposte per circa 20 milioni di dollari in relazione alla dismissione delle attività. Desideriamo ringraziare i nostri ex dipendenti per il loro contributo in questi anni di servizio.

Commenti

commenti

Michele Antonucci

Classe 1984. Car Enthusiast & Automotive Journalist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.