A MONZA DOPPIETTA BMW NEL PRIMO APPUNTAMENTO DEL FANATEC GT WORLD CHALLENGE EUROPE

Convincente uno-due della Rowe Racing nella prima Endurance Cup del Fanatec GT World Challenge Europe, la spettacolare competizione Gran Turismo interamente gommata Pirelli. A Monza si sono sfidate oggi ben cinquantacinque GT3 in una gara di tre ore. Ad avere la meglio sono state le due BMW M4 del team tedesco che hanno chiuso in prima e seconda posizione con gli equipaggi composti rispettivamente da Philipp Eng, Marco Wittmann, Nick Yelloly e Daniel Harper, Max Hesse, Neil Verhagen. È invece arrivata terza la Lamborghini Huracan GT3 EVO2 di Iron Lynx guidata da Andrea Caldarelli, Mirko Bortolotti e Jordan Pepper. A premiare i nove piloti sul podio è stato Mario Isola, Direttore Motorsport di Pirelli.

Gli spettatori sulle tribune del Tempio della Velocità – trentamila le presenze nell’intero fine settimana – hanno assistito ad una gara emozionante e molto equilibrata. Nelle prime dieci posizioni, ci sono infatti cinque delle otto case automobilistiche iscritte al campionato. Sul veloce circuito monzese si sono messe particolarmente in luce BMW e Audi che hanno entrambe tre vetture nei primi sette classificati, tutti con 94 giri all’attivo. 

Gli equipaggi di Rowe Racing hanno capitalizzato i tempi segnati nelle prime due sessioni di qualifica, le uniche disputate stamattina, permettendo alla squadra di partire dalla pole position e dalla terza piazza della griglia. È partito invece dalla seconda piazza il trio composto da Valentino Rossi, Maxime Martin e Augusto Farfus che, sempre su una BMW ma del team WRT, è stato costretto al ritiro dopo un’ora dall’inizio della gara.

Nonostante le previsioni meteo incerte alla vigilia della domenica, la pista è rimasta asciutta per tutta la durata della competizione con una temperatura ambientale tra i 20 e 21 gradi. Alle 15.15 – orario di partenza – la temperatura registrata sull’asfalto ha segnato i 41 °C, con un calo di 5 gradi nel corso del pomeriggio fino alla bandiera a scacchi.  

Tutte le vetture in gara a Monza hanno utilizzato il P Zero DHF, un pneumatico specifico per le gare GT introdotto nel 2022. Rispetto al precedente, denominato DHE, la nuova costruzione della gomma ha migliorato il bilanciamento della vettura, con una migliore connessione tra asse anteriore e posteriore. Inoltre, il DHF offre una migliore finestra di utilizzo, come si è visto anche nella giornata odierna, ed è stato ottimizzato per lavorare al meglio anche in presenza di elevate temperature. 

La prossima tappa del Fanatec GT World Challenge Europe sarà a Brands Hatch dal 13 al 14 maggio per la prima della Sprint Cup, che ha raggiunto quest’anno il record di iscrizioni con 41 vetture in gara (correranno solo tre classi in Inghilterra per ragioni di spazio). La Endurance Cup tornerà invece al Paul Ricard dal 2 al 4 giugno, prima di far tappa a Spa Francorchamps per la storica 24 Ore dal 27 giugno al 2 luglio.

OLTRE NOVEMILA GOMME PER PIÙ DI 270 VETTURE DA CORSA
È stato un intenso fine settimana per Pirelli Motorsport, impegnata contemporaneamente su tre piste diverse del Nord Italia. Oltre alla prima tappa del Fanatec GT World Championship, i tecnici della P lunga sono infatti stati presenti a Misano per il secondo appuntamento del Ferrari Challenge Europe e a Imola per il primo ACI Racing Weekend della stagione, che ha ospitato la Formula Regional European Championship by Alpine, l’Italian F4 Championship, entrambi “certified by FIA”, e lo Zinox F2000 Italian Trophy.

A Monza, nel Tempio della Velocità, Pirelli ha messo a disposizione 4200 pneumatici per i team del Fanatec GT World Challenge Europe, del Fanatec GT2 European Series e della GT4 European Series per un totale di più di cento vetture Gran Turismo in pista. Circa 70 persone erano in pista per garantire la corretta gestione di tutti i treni di gomme nel primo appuntamento della stagione.

All’autodromo Marco Simoncelli di Misano, circa 2000 pneumatici per il Ferrari Challenge Europe, sono stati gestiti da 14 fitters. Pirelli è il fornitore ufficiale di pneumatici del monomarca Ferrari fin dalla sua prima edizione, nel 1993. A Imola hanno corso più di 40 Ferrari 488 Challenge Evo (tra Trofeo Pirelli e Coppa Shell) con il P Zero DHB, pneumatico appositamente sviluppato per la vettura di Maranello. 

All’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, per i 110 partenti in totale nei tre campionati riforniti da Pirelli e presenti durante l’ACI Racing Weekend, sono stati gestiti 3200 pneumatici con 16 fitters.

Commenti

commenti

Michele Antonucci

Classe 1984. Car Enthusiast & Automotive Journalist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.