La politica italiana continua a dire no all’auto italiana.Dopo Polizia e Carabinieri in Seat la Polizia Locale di Roma Capitale pattuglierà con le Peugeot 208

polizia-locale-roma

La politica italiana continua a dire no all’auto italiana. Dopo Polizia e Carabinieri in Seat ( leggi la notizia su MitoAlfaRomeo.com ) la Polizia Locale di Roma Capitale pattuglierà con le Peugeot 208 la capitale italiana. Il nazionalismo automobilistico che si respira in Francia, Germania, Gran Bretagna, Giappone, Corea del Sud e USA in Italia viene messo da parte. Quando l’Italia tornerà a far viaggiare le forze dell’ordine con vetture nazionali? Dal sito inliberta.it riportiamo una prima impressione di un agente di Polizia Locale di Roma Capitale: …..ormai le Punto erano arrivate, queste almeno sono nuove, dovrebbero consumare di meno, l’unico appunto è che il motore è un polmone, forse perché è ancora nuovo. Le Punto erano più scattanti … comunque vedremo sulla lunga.” Cosa si può aggiungere?

Bye bye Fiat Punto, le nuove auto dei vigili saranno Peugeot
http://www.leggo.it/NEWS/ROMA/auto_vigili_roma_peugeot/notizie/1028043.shtml

Al Comune di Roma l’auto italiana non piace più
http://www.inliberta.it/al-comune-di-roma-lauto-italiana-non-piace-piu/

Commenti

commenti

Michele Antonucci

Classe 1984. Car Enthusiast & Automotive Journalist. Fondatore e Web Master di www.mitoalfaromeo.com ( 2000), www.dauniacom.it (2002) e www.guidoitaliano.it ( 2011); giornalista pubblicista dal 2019 presso l'ODG della Puglia. Nel settore automotive dal 2006. Ha svolto i seguenti ruoli: Sales Brand Manager Jeep e Alfa Romeo presso un dealer FCA. Zone Manager After Sales con Euromaster Italia SRL, Michelin Italiana SPA, Peugeot Automobili Italia SPA e Goodyear Dunlop Tyres Italia SPA in tutto il Sud Italia. Da gennaio 2023 Dealer Manager per conto di Fit2You Broker ai dealer auto e moto di quattro regioni del Sud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.