Usa: Chrysler e UAW ok accordo preliminare,vince la linea Marchionne

L’Agenzia di Stampa ANSA il 12 ottobre alle ore 18:46 ha scritto che la Chrysler (controllata da Fiat) e la UAW (Sindacato Unico dei lavoratori americani) hanno raggiunto un accordo preliminare per il nuovo contratto nazionale di lavoro della casa di Detroit, che interessa circa 26.000 dipendenti.L’accordo è il primo per i 26.000 lavoratori Chrysler rappresentati dalla Uaw dopo il fallimento della casa automobilistica nel 2009 e il salvataggio con fondi federali che ha consegnato il controllo del terzo gruppo auto statunitense a Fiat. La Chrysler capeggiata dal CEO Sergio Marchionne il 24 maggio 2011 ha saldato completamente i fondi pubblici statunitensi con ben sei anni di anticipo.

null

Se il contratto sarà ratificato, i dipendenti Chrysler riceveranno un bonus iniziale di 1.750 dollari e ulteriori 1.750 dollari se la società raggiungerà determinati target finanziari, secondo quanto riferito da un funzionario del sindacato che ha partecipato a un briefing di Uaw.I lavoratori Chrysler inizieranno a ricevere bonus di compartecipazione agli utili di 1.250 dollari una volta che Chrysler realizzerà un utile di 1,25 miliardi di dollari e raggiungeranno i 12.000 dollari se il profitto sarà di 12 miliardi. I lavoratori di livello base, che guadagnano circa la metà dei dipendenti più anziani della produzione, riceveranno aumenti salariali che raggiungeranno un tetto di 19,28 dollari l’ora, stessi importi negoziati da GM e Ford. In un comunicato stampa, il presidente Uaw Bob King ha detto che il contratto Chrysler creerà 2.100 posti di lavoro negli Usa e impegnerà la società a un investimento di 4,5 miliardi di dollari nella produzione di veicoli.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.