DTM: PIRELLI, AL SACHSENRING LE P ZERO VINCONO IL CALDO E SOSTENGONO LO SPETTACOLO

Caldo intenso, gare tirate fino all’ultima che hanno soddisfatto le attese del pubblico e gomme che ancora una volta hanno assecondato spettacolo e prestazioni in un appuntamento che mancava nel calendario da 21 anni.  Questo, in sintesi, il sesto round della combattutissima stagione 2023 del DTM che ha avuto luogo questo week-end al Sachsenring e che ha visto vincere Luca Stolz alla guida della Mercedes AMG GT3 del Team HRT in Gara 1 e di Mirko Bertolotti su Lamborghini in Gara2.

LA SFIDA
La terzultima tappa del DTM ha confermato le insidie annunciate alla vigilia, legate alla conformazione del circuito, particolarmente sfidante per vetture e pneumatici.  Il tracciato, lungo 3,645 chilometri con 14 curve (di cui dieci a sinistra), presenta un asfalto molto abrasivo che mette le gomme a dura prova, soprattutto in condizione di temperature alte come quelle registrate nel corso del week-end. Non solo: la pista sassone, molto usata per le gare motociclistiche, è caratterizzato da curve veloci e sezioni strette e di marcati cambiamenti di altitudine, con pendenze fino al 13% in discesa e fino al 10% in salita. Tali condizioni rendono un’attenta gestione delle gomme indispensabile ai fini dell’esito della gara. Per massimizzare la velocità di percorrenza in curva è essenziale per i piloti correre quanto più possibile lungo le traiettorie ideali, in modo da sfruttare al meglio grip offerto dalle gomme e dai carichi aerodinamici.

PIRELLI QUOTE
“I piloti del DTM conoscono ormai molto bene le nostre gomme e sanno cosa possono aspettarsi – commenta Matteo Braga, Circuit Activity Manager di Pirelli –. La conoscenza degli pneumatici, delle vetture e di tutti i punti di forza del proprio pacchetto ha permesso a team e piloti di interpretare al meglio la gara, anche su un tracciato così sfidante e impegnativo. In particolare, i piloti hanno saputo sfruttare al massimo le caratteristiche dei nostri P Zero in termini di prestazione, di precisione in curva e di trazione. Anche se mancano ancora due round alla fine della stagione, è ancora presto per fare bilanci, ma posso per il momento sicuramente dire che il DTM si sta confermando un Campionato di alto profilo, nel quale stiamo consolidando la nostra esperienza nelle competizioni GT con nuove conoscenze e nuovi punti di vista”. 

LE GOMME
Pirelli P Zero DHF è  uno pneumatico sviluppato per soddisfare le esigenze specifiche di tutte le classi GT. Tra le caratteristiche del DHF ci sono il working range più ampio e una nuova soluzione per la costruzione, che ottimizza il bilanciamento dell’auto con una migliore connessione tra assale anteriore e posteriore.

Commenti

commenti

Michele Antonucci

Classe 1984. Car Enthusiast & Automotive Journalist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.