Max ha portato una monoposto Maserati alla vittoria per la prima volta dal 1957 a Giacarta

La gara in numeri

Edoardo Mortara
FP3 // P3
Qualifiche gara due // P4 [1:08.443, Semifinale Due]
Gara due // P8
Giro più veloce // 1:10.735
Posizione in campionato // P18 [17 punti]

Maximilian Günther
FP3 // P1
Qualifiche gara due // P1 [1:07.753, Finale]
Gara due // P1
Giro più veloce // 1:09.621
Posizione in campionato // P7 [70 punti] 

Maserati MSG Racing
Posizione in campionato // P6 [87 punti]

Il resoconto

Maserati MSG Racing e Maximilian Günther hanno concluso in maniera trionfale gara due dell’E-Prix di Giacarta 2023, riportando entrambi il primo successo nella nona stagione di Formula E.

La vittoria, grazie alla quale il team ha terminato per la terza volta nei primi tre posti della classifica nel 2023, rappresenta il primo trionfo in un campionato del mondo di una monoposto Maserati dal successo di Juan Manuel Fangio nel gran premio di Germania del 1957.

Max, partito dalla pole position e giunto terzo sul traguardo in gara uno, si è ripetuto domenica imponendo il proprio passo nell’ultima sessione di prove libere del fine settimana.

Forte della vittoria nel gruppo B di qualificazione, il tedesco, affiancato dal compagno di squadra Edoardo Mortara a completare la doppietta Maserati MSG Racing, è approdato alla fase a duelli arrivando a lottare per una seconda pole position.

Dopo aver sconfitto Pascal Wehrlein e Stoffel Vandoorne nei quarti di finale, i due si sono affrontati in semifinale in un testa a testa che ha visto Max vincitore su Edo.

In finale, il giovane tedesco ha battuto il britannico del team Andretti Jake Dennis per oltre mezzo secondo, conquistando la seconda pole position della carriera in Formula E e tre punti supplementari.

La gestione e la conservazione dell’energia hanno avuto un ruolo fondamentale in gara due, finendo per determinare l’andamento della prima parte dell’E-Prix, corso sulla distanza di trentotto giri rispetto ai trentasei del sabato.

Grazie a un ottimo spunto in partenza, Max ha mantenuto la testa della corsa nel primo giro mentre, dopo essere partito quarto, Edo ha perso terreno alla prima curva, ritrovandosi sesto.

Max ha mantenuto la leadership nei primi quattro giri, quindi è scalato in terza posizione dopo aver attivato l’Attack Mode, ma portando avanti la strategia per la prima parte di gara si è attestato al secondo posto per sfruttare il vantaggio della scia.

Dennis, in testa dal sesto giro, ha attivato per l’ultima volta l’Attack Mode al quindicesimo giro; Max è così tornato a occupare la prima posizione e ha sfruttato l’occasione per fare buon uso dell’energia risparmiata e scavare un solco tra sé e gli avversari.

Forte del vantaggio acquisito, Max ha attivato per l’ultima volta l’Attack Mode nel giro successivo senza perdere posizioni rispetto a Dennis, per poi riguadagnare la testa della corsa superando Mitch Evans al ventesimo giro.

Con la pista libera, il venticinquenne ha continuato a incrementare il proprio vantaggio vincendo con quasi tre secondi di distacco, a completare un fine settimana in cui è stato dominatore assoluto della pista.

Edo, che nel corso di gara due è stato in lotta per il podio, ha perso terreno a causa di problemi nell’attivazione del primo Attack Mode e con i freni, riuscendo tuttavia a recuperare fino all’ottava posizione, per una nuova doppietta a punti del team.

Con 87 punti, Maserati MSG Racing è sesta nel Campionato del mondo costruttori, avendo superato in classifica McLaren e Nissan.

La stagione 2023 di Formula E prosegue il 24 giugno con il primo E-Prix di Portland.

Le parole dei protagonisti 

James Rossiter, Team Principal di Maserati MSG Racing
“Oggi è stato il coronamento di un fine settimana incredibile, che rappresenta la migliore prestazione del team, trionfatore in tutte le sessioni salvo gara uno. Gli uomini e le donne di questa squadra hanno dimostrato una determinazione incredibile. Abbiamo avuto tanti alti e bassi in questa stagione, e vedere come tutti hanno unito le forze nei momenti più difficili rende questa vittoria ancora più dolce. In giorni come oggi si capisce perché non si deve mollare mai. Giorni come questo sono la dimostrazione che lavorando tutti uniti per un unico scopo e avendo fiducia gli uni negli altri si può raggiungere qualsiasi risultato. Sono molto orgoglioso.”

Edoardo Mortara, pilota, Maserati MSG Racing
“Provo emozioni contrastanti rispetto alla gara di oggi. Ero molto contento di come si stava comportando la macchina e di essere riuscito a ottenere il quarto posto in qualifica, ma durante la corsa ho avuto problemi con i freni e, purtroppo, non sono riuscito ad attivare l’Attack Mode nella prima occasione. Considerando il tempo che ho perso, so che avrei potuto terminare molto più avanti in classifica portando a casa un risultato migliore per il team. In generale, comunque, è stato un fine settimana positivo e ora dobbiamo continuare a fare progressi per ottenere risultati ancora migliori.”

Maximilian Günther, pilota, Maserati MSG Racing
“Sono estremamente felice di questa vittoria. È un momento fantastico per il nostro team e una vera pietra miliare per Maserati. Nelle ultime due gare avevamo fatto progressi e io mi sono sentito bene fin dalle prime prove libere, perciò sapevo che il pacchetto avrebbe funzionato bene qui. Si trattava solo di correre entrambe le gare e di continuare a puntare nella giusta direzione. Il podio di ieri è stato un ottimo risultato, ma non ne avevamo abbastanza per puntare alla vittoria. Oggi ce l’abbiamo fatta. In Formula E bisogna restare con i piedi per terra perché nel campionato i cambiamenti sono sempre in agguato. Oggi, però, voglio solo godermi questo momento. Nel corso della stagione ci saranno piste più adatte alle nostre caratteristiche, altre che ci si addicono meno. Dobbiamo solo fare in modo di sfruttare al massimo il nostro pacchetto, come abbiamo fatto nelle ultime gare. Sono molto orgoglioso.”

Giovanni Sgro, Head of Maserati Corse
“Che giornata! Abbiamo iniziato il fine settimana a Giacarta con un podio e andando a punti e lo abbiamo concluso con la nostra prima vittoria in Formula E. Max ha fatto un lavoro eccezionale oggi e anche Edo si è dimostrato competitivo, terminando ancora una volta nei primi dieci. Siamo molto orgogliosi dei nostri piloti e del modo in cui hanno affrontato gare non sempre facili, mostrando ciò di cui loro e la squadra sono capaci. Questo risultato storico per Maserati è meritato e ci dà ulteriori motivazioni per affrontare la parte conclusiva della stagione. Concludere il fine settimana con una vittoria è una sensazione straordinaria.”

Maserati MSG Racing
Maserati MSG Racing è uno dei team fondatori del FIA Formula E World Championship e, nel dicembre 2013, è diventato il primo produttore a unirsi alla prima categoria completamente elettrica del motorsport. Essendo uno dei pochi partecipanti abituali dalla stagione inaugurale 2014/15, MSG Racing è cresciuta costantemente e nel 2021 ha assaporato il successo del vice-campionato del mondo con Edoardo Mortara, prima di completare la sua stagione di maggior successo fino ad oggi nel 2022, concludendo la stagione come vice-campione del mondo della squadra. Guidato dal Chairman & Managing Partner Scott Swid e dal team principal James Rossiter, il marchio monegasco è la squadra più gender-diverse della Formula E ed è all’avanguardia in quanto a sostenibilità, promozione dei principi di equità, diversità ed inclusione, innovazione tecnica ed eccellenza.

Commenti

commenti

Michele Antonucci

Classe 1984. Car Enthusiast & Automotive Journalist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.