Occhio al cambio gomme da invernali ad estive: c’è tempo fino al 15 maggio 2022 per dotarsi di coperture estive

Ufficialmente, la data del cambio delle gomme invernali con quelle estive è il 15 aprile 2022, ma c’è tempo fino al 15 maggio 2022 per mettersi in regola. La legge prevede l’obbligo di gomme estive (o in alternativa le quattro stagioni) a partire dal 15 Maggio 2022 e fino al 15 Ottobre 2022, con un mese di deroga sia all’inizio che alla fine delle due finestre, quella “estiva” e quella “invernale”. Gli automobilisti che circolano dal 16 maggio, terminato il mese di ‘tolleranza’ con tipologia di pneumatici non regolare (quindi con gomme M+S contrassegnate da un codice inferiore rispetto a quanto previsto dal libretto) è soggetto a una multa da 430 a 1.731 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione e all’obbligo di revisione.

Caratteristiche principali degli pneumatici estivi

Le gomme estive per l’auto sono degli pneumatici termici, progettati appositamente per offrire prestazioni elevate durante i mesi più caldi.Questi modelli raggiungono la massima efficienza con temperature al di sopra degli 8/10°C, a seconda del tipo, perciò sono adatti per affrontare tutta la bella stagione. Tra le caratteristiche principali c’è una mescola dura, per migliorare l’aderenza sull’asciutto e alle alte temperature.

Il disegno del battistrada è realizzato per diminuire il fenomeno dell’aquaplaning, con scanalature che possono essere trasversali o longitudinali in base al modello e alla marca. I tasselli invece sono meno profondi e marcati rispetto a quelli degli pneumatici invernali, poiché non devono venire a contatto con superfici innevate o ghiacciate, ma garantire un grip adeguato sia sull’asciutto che sul bagnato.

I vantaggi delle gomme estive: pro e contro

Negli ultimi anni sempre più automobilisti scelgono di alternare le gomme estive con quelle invernali, una soluzione efficiente che offre diversi vantaggi.Gli pneumatici estivi, infatti, nella bella stagione consentono di migliorare il comfort di guida, riducendo la rumorosità e le vibrazioni. Inoltre, si possono ottimizzare i consumi di carburante, allungare la vita utile delle gomme limitando l’usura e aumentare la sicurezza stradale.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.