Conti primo semestre 2012 del Gruppo Fiat Chrysler: vola l’utile grazie agli USA

Le stime degli analisti sul primo semestre della Spa sono positive, ma e’ indubbio che a trainare i conti del gruppo sia la societa’ Usa. Chrysler chiude il secondo trimestre con un utile netto di 436 milioni di dollari, in aumento del 141% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre i ricavi sono saliti del 23% a 16,8 miliardi di dollari. La casa di Detroit, che per il 2012 prevede ricavi per circa 65 miliardi di dollari e un utile netto di circa 1,5 miliardi di dollari, ha venduto 582.000 vetture nel secondo trimestre, in aumento del 20% rispetto alle 486.000 dello stesso periodo 2011, aumento guidato dall’incremento del 24% delle vendite negli Stati Uniti. La quota di mercato Chrysler negli Stati Uniti e’ aumentata all’11,2% nel trimestre a fronte del 10,6% di un anno fa. Dopo le polemiche dei giorni scorsi tra Marchionne e la Volkswagen, il vicepresidente della Commissione Ue e responsabile all’industria Antonio Tajani dice di non avere visto ”niente in contrasto con le regole europee”. ”Quando c’e’ un problema tra imprese italiane, francesi o tedesche non e’ mio dovere dire chi ha ragione e chi ha torto, non riguarda la Commissione”, ha aggiunto Tajani, sottolineando che il suo compito e’ quello di ”difendere la competitivita’ e l’industria europea” del settore. Bella sorpresa sulla busta paga di luglio per i cassaintegrati Fiat di Pomigliano, che questo mese percepiranno 600 euro di premio di produzione. E’ quanto riporta l’Ansa.

Fiat, ricavi a 21,5 miliardi nel II trimestre. Ma senza Chrysler sarebbe calo del -7,5% – Adnkronos

Fiat, l’utile netto a quota 358 milioni. Marchionne: buon semestre grazie ai forti risultati di Chrysler – Il Sole 24 Ore

Commenti

commenti

Michele Antonucci

Classe 1984. Car Enthusiast & Automotive Journalist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.