Fiat sale al 61,8% in Chrysler Group LLC

Fiat ha comunicato a VEBA la volontà di esercitare la sua opzione di acquistare una parte della partecipazione detenuta da VEBA in Chrysler (Voluntary Employee Beneficiary Association, un trust amministrato dal sindacato UAW costituito ai fini delle prestazioni sanitarie in favore degli ex dipendenti di Chrysler) . Questo esercizio riguarda la prima tranche del capitale di Chrysler oggetto dell’opzione e si riferisce a circa il 3,3% del capitale di Chrysler. Fiat pagherà un prezzo di esercizio determinato secondo gli accordi tra le parti sulla base di un multiplo di mercato (non eccedente il multiplo di Fiat) applicato all’EBITDA di Chrysler degli ultimi quattro trimestri, meno il debito industriale netto. A seguito del perfezionamento dell’acquisto, atteso nelle prossime settimane, Fiat deterrà il 61,8% del capitale di Chrysler. Sin da giugno 2009 Fiat detiene un’opzione per acquistare il 40% della partecipazione di VEBA in Chrysler (“Covered Interests”) che può essere esercitata dal 1° luglio 2012 sino al 30 giugno 2016, ogni sei mesi, in tranches non eccedenti, per ciascun esercizio, il 20% dei Covered Interests (“VEBA Call Option”). Il prezzo di esercizio dell’opzione è determinato, ove Chrysler non sia quotata, utilizzando un multiplo di mercato (media dei multipli di talune aziende automobilistiche, non eccedente il multiplo di Fiat) applicato all’EBITDA di Chrysler negli ultimi quattro trimestri meno il debito industriale netto e, ove Chrysler sia quotata, sulla base dei valori di mercato delle sue azioni ordinarie.

Commenti

commenti

Michele Antonucci

Classe 1984. Car Enthusiast & Automotive Journalist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.