New Ypsilon:il nuovo gioiello LANCIA

Presentata in anteprima mondiale al recente Salone di Ginevra, la nuova Lancia Ypsilon è una “piccola ammiraglia” che in soli 3,84 metri concentra il meglio dello stile italiano, dell’innovazione e del rispetto ambientale e che, per la prima volta, viene proposta con 5 porte per accogliere con maggiore comodità gli amanti dello charme, dell’eccellenza tecnologica e dell’unicità stilistica Lancia. Alla base del progetto Ypsilon vi è un originale approccio al concetto di auto “premium” che ridefinisce il significato della parola “lusso” seducendo i ricercatori dell’originalità e del carattere, gli amanti della tecnologia e dell’eleganza, gli estimatori della qualità e dell’innovazione. Con Ypsilon il lusso diviene qualcosa di unico che accende un’emozione, il piacere di “avere” ma senza ostentare, la ricerca dell’unicità in qualunque ambito, l’espressione della propria personalità senza farsi influenzare dai giudizio degli altri.

Commercializzata a partire da giugno nei maggiori mercati europei e da settembre con marchio Chrysler in Gran Bretagna e Irlanda, la nuova Ypsilon è la quarta serie di un modello di successo – oltre 1 milione e mezzo di vetture circolanti – nato nel 1985 quando al Salone di Ginevra debuttava la Y10, un’ammiraglia in miniatura con caratteristiche di stile e contenuti inedite per un’utilitaria dell’epoca, segni di quello spirito anticipatore che accompagnerà il modello fino a oggi. Nel 1996 sarà la volta della Lancia Y: elegante, elitaria, con una forte personalità che rafforza il concetto di “lusso su misura”. Si arriva così al 2003 quando la terza generazione, la Lancia Ypsilon, porta nel mondo delle city-car la tecnologia e la “classe” finora esclusive di vetture di segmenti superiori.
Oggi il testimone viene raccolto dalla nuova Ypsilon che si conferma la “Fashion City-Car” per eccellenza che continua ad affascinare con il suo carattere, il suo stile sofisticato e la sua classe anticonvenzionale ma cresce e si fa più adulta, più trasversale. E sotto questo raffinato vestito “Made in Italy”, tutta la sostanza di una vettura che vanta una tecnologia all’avanguardia nel campo delle motorizzazioni come recentemente confermato dai quattro riconoscimenti assegnati al motore TwinAir nell’ambito del concorso “International Engine of the Year”. L’innovativo propulsore ha primeggiato sulla concorrenza in tutte le categorie in cui ha gareggiato e si è guadagnato il titolo di “International Engine of the Year 2011”. Oltre al TwinAir, l’eccellenza motoristica della nuova Ypsilon continua i sistemi “eco-friendly” Multijet II e Start&Stop e contenuti unici in questa categoria tra i quali i nuovissimi “Blue&Me-TomTom LIVE”” e “Smart fuel system”, oltre agli innovativi Magic Parking di seconda generazione, proiettori Bi- Xenon e fanali posteriori a LED.
Raffinata ed innovativa “5 porte” italiana con un look tipico di una vettura “3 porte”, la nuova Ypsilon è un’auto molto compatta, tanto da rimanere nel segmento “B”, ma con elevati standard di abitabilità e comfort: pur essendo lunga solo 384 centimetri, larga 167, alta 152 e con un passo di 239 cm, la nuova vettura può ospitare fino a cinque persone e, in rapporto alle dimensioni, è dotata di un bagagliaio tra i più capienti del segmento ed è ai vertici del segmento per abitabilità interna rispetto alle dimensioni. Senza aumentare le dimensioni della zona posteriore, gli ottimi valori di accessibilità e comfort sono stati raggiunti con l’uso di “sedili sottili”, una tecnologia che trova qui la sua prima applicazione all’interno di Fiat Group Automobiles.
In questo modo la nuova Ypsilon continua a presidiare l’importante categoria delle city-car rispondendo sia alle recenti tendenze del mercato dove le “5 porte” rappresentano i due terzi del segmento B, sia alle esigenze di un target più ampio di quello finora raggiunto, comprendendo uomini giovani e giovani famiglie. È proprio sul piano della qualità, del comfort e della fruibilità degli interni che la nuova vettura vuole fare la differenza. Una volta saliti a bordo si potrà riconoscere la raffinatezza dei materiali e gli accostamenti cromatici, la cura per il dettaglio e le numerose possibilità di personalizzazione.
Al lancio la gamma prevede oltre 600 personalizzazioni che nascono incrociando 3 livelli di allestimento (Silver, Gold e Platinum) tutti costruiti per offrire al cliente un elevato controvalore, 16 eleganti livree di cui 4 B-colore, 6 diversi rivestimenti interni, 3 tipi di cerchi in lega e 3 motori: 2 a benzina (1.2 Fire EVO II da 69 CV e 0.9 TwinAir da 85CV, quest’ultimo anche con cambio semi-automatico DFN), un turbodiesel (1.3 Multijet II da 95 CV), tutti dotati di tecnologia Start&Stop di serie.

Successivamente sarà disponibile anche la motorizzazione bi-fuel 1.2 Fire EVO II (benzina e GPL). Da sottolineare che su tutta la gamma è di serie una ricchissima dotazione nel campo della sicurezza: controllo elettronico di stabilità completo di ASR e Hill Holder, ABS con EBD, da 4 a 6 airbag (anteriori, window-bag e laterali) oltre agli attacchi Isofix.
Dunque, la nuova vettura rappresenta un’evoluzione del modello Ypsilon in termini di tecnologia, sicurezza, comfort e fruibilità, ma nonostante ciò conserva il proprio posizionamento di “lusso accessibile” come dimostra un vantaggioso listino prezzi. In dettaglio, l’allestimento Silver prevede telecomando per apertura porte, volante regolabile in altezza e profondità, alzacristalli elettrici anteriori, sedile posteriore sdoppiato 50/50, sedile guida regolabile in altezza, ruote in lamiera da 15″, interni in tessuto tecnico con elettrosaldature riportate, predisposizione autoradio e lunotto termico. Nel campo della sicurezza sono offerti di serie ABS + EBD, ESP completo di ASR e Hill Holder, airbag anteriori e laterali, oltre agli attacchi isofix. A questa già ricca dotazione, la versione Gold aggiunge climatizzatore manuale, radio CD con lettore MP3, specchietti retrovisori esterni con comando elettrico, volante e cuffia del cambio in pelle, selleria in Castiglio e Pack Comfort. Infine, l’allestimento Platinum offre in più gli alzacristalli elettrici posteriori, i fendinebbia, le ruote in lega da 15″, gli appoggiatesta posteriori e la selleria in pelle.
Inoltre, per chi desidera personalizzare e rendere esclusiva la propria nuova Ypsilon, è disponibili un’ampia gamma di accessori di pregio e qualità, eleganti e curati in ogni dettaglio, che si accordano armoniosamente con la vettura, secondo l’inconfondibile stile Lancia e nel pieno rispetto delle caratteristiche tecniche, stilistiche e meccaniche della nuova vettura. Dagli esclusivi cerchi in lega da 16″ alle minigonne laterali, dai proiettori bruniti al batticalcagno nero con logo illuminato, dal navigatore “Blue&Me-TomTom LIVE ai Pack Accessori
Dunque, la nuova Ypsilon punta a diventare in Europa l’alternativa “premium” della city car, in quanto pensata per una clientela esigente che ama distinguersi ma che al tempo stesso cerca il piacere e il comfort nell’uso quotidiano dell’automobile. Senza dimenticare che oggi il prodotto non è l’unico argomento “premium” a sollecitare il desiderio di un potenziale cliente. Per questo il Brand ha studiato importanti novità in termini di vendita e post vendita per soddisfare i desideri, le necessità, il gusto e le aspirazioni di tanti clienti diversi. Un esempio? L’estensione di garanzia studiata da FGA Capital, società finanziaria specializzata nel settore automobilistico. La grande novità di questa soluzione è rappresentata dalla durata fino a 96 mesi, dal chilometraggio che sarà illimitato e dai contenuti: una copertura pressoché completa dei componenti della vettura. E, caratteristica ancora più innovativa sul mercato, il livello di copertura uguale per tutta la durata prescelta per il finanziamento.

Versatilità: 5 porte con un look da 3 porte

La nuova Ypsilon è un’elegante “5 porte” italiana con un look tipico di una vettura “3 porte”. È un’auto molto compatta, tanto da rimanere nel segmento “B”, ma con elevati standard di abitabilità e comfort: pur essendo lunga solo 384 centimetri, larga 167, alta 151 e con un passo di 239 cm, la nuova Ypsilon può ospitare fino a cinque persone e, in rapporto alle dimensioni, è dotata di un bagagliaio tra i più capienti del segmento ed è ai vertici della categoria per abitabilità interna. Senza aumentare le dimensioni della zona posteriore, gli ottimi valori di accessibilità e comfort sono stati raggiunti con l’uso di “sedili sottili””, una tecnologia che trova qui la sua prima applicazione all’interno di Fiat Group Automobiles.

Motori: potenza e rispetto ambientale

La gamma motori della nuova Ypsilon è composta dai benzina 1.2 Fire EVO II da 69 CV e 0.9 TwinAir da 85 CV, quest’ultimo anche con cambio semi-automatico DFN; dal turbodiesel 1.3 Multijet II da 95 CV; e successivamente dal bi-fuel 1.2 Fire EVO II (benzina e GPL).

1.2 Fire EVO II da 69 CV (Euro 5)
Ultima evoluzione della famiglia Fire, il 1.2 8V da 69 CV è dotato di sistema Start&Stop di serie che, rispetto all’attuale propulsore, assicura un’ulteriore riduzione fino al 5% di consumi ed emissioni di CO2 (il valore registrato è di 115 g/km) raggiungendo il primato nel suo segmento. Inoltre, grazie ai continui aggiornamenti ed alla sua architettura flessibile, questa famiglia di motori rimane un punto di riferimento nella categoria come dimostra l’impiego del variatore di fase continuo che riesce ad ottimizzare le fasi di distribuzione (apertura e chiusura valvole) a tutti i regimi di rotazione. In questo modo, da una parte si riducono i consumi – merito del ricircolo dei gas di scarico a bassi carichi con riduzione delle perdite di pompaggio – dall’altra parte, aumentano le prestazioni garantendo disponibilità di coppia a bassi giri (102 Nm a 3.000 g/min) e di potenza a regimi alti (69 CV a 5.500 g/min). Ne risulta quindi un motore che offre il miglior rapporto tra elesticità e consumi della categoria.

0.9 TwinAir da 85 CV (Euro 5): “International Engine of the Year 2011”
Il secondo propulsore è la risposta ideale per un impiego cittadino ma, rispetto al citato 1.2 Fire EVO II da 69 CV, ha una maggiore potenza (85 CV) e coppia (145 Nm a 1.900 g/min). Capostipite della nuova famiglia di motori bicilindrici di Fiat Powertrain, con prestazioni comprese tra i 65 e i 105 CV, questo propulsore Turbo da 85 CV fa registrare una sensibile riduzione dei consumi e delle emissioni (fino al 30% in meno rispetto ad un motore di pari prestazioni).
Inoltre, qualora si preferisca privilegiare l’aspetto “ecologico” e i minimi consumi, è possibile premere il tasto ECO presente sulla plancia per limitare la coppia a 100 Nm a 2.000 g/min. In questo modo, è possibile raggiungere livelli di CO2 ai vertici del segmento: 97 g/km con cambio semi-automatico DFN e 99 g/Km con cambio meccanico. Tra l’altro, lanciato proprio sul modello Ypsilon nel 2003, oggi il cambio semi-automatico DFN, sviluppato in collaborazione con Magneti Marelli, è stato aggiornato per offrire un maggiore comfort di guida ed al contempo limitare consumi ed emissioni.
Vero e proprio gioiello motoristico, il bicilindrico impiega la rivoluzionaria tecnologia MultiAir sviluppata e brevettata da Fiat Powertrain che ha fatto il suo debutto nel 2009. Cuore del MultiAir è il nuovo sistema elettro-idraulico di gestione delle valvole che permette di ridurre i consumi (grazie ad un controllo diretto dell’aria mediante le valvole di aspirazione del motore, senza l’utilizzo della farfalla) e le emissioni inquinanti (merito del controllo della combustione), oltre ad un sensibile miglioramento delle prestazioni e della guidabilità. Infatti, rispetto a un tradizionale motore a benzina di pari cilindrata, i propulsori con tecnologia MultiAir assicurano sia un incremento di potenza fino al 10% e coppia fino al 15%, sia una sensibile riduzione delle emissioni di CO2 sino al 10%.
Tali caratteristiche gli hanno permesso di conquistare ben quattro riconoscimenti nell’ambito del concorso “International Engine of the Year 2011” e primeggiare sui propulsori della concorrenza in tutte le categorie in cui ha gareggiato. La giuria composta da 76 giornalisti ed esperti del settore, provenienti da 36 Paesi, ha decretato il successo del motore TwinAir nella propria categoria di cilindrata (sotto i 1.000 cm3) ed eletto “International Engine of the Year 2011”, assegnandogli il massimo riconoscimento previsto dalla manifestazione. Il motore TwinAir di Fiat Powertrain ha inoltre vinto i premi “Best New Engine 2011” e “Best Green Engine 2011”.

1.3 Multijet II da 95 CV (Euro5)
All’insegna del rispetto ambientale e del piacere di guida, la gamma della nuova Ypsilon offre il brillante 1.3 Multijet II (Euro5), con sistema Start&Stop di serie, che eroga una potenza massima di 95 CV a 4000 giri/min ed una coppia di 200 Nm a soli 1.500 giri/min.
Dotato di turbocompressore a geometria variabile, di una nuova pompa olio a cilindrata variabile e alternatore a carica “intelligente”, il 1.3 Multijet II fa registrare appena 99 g/km di emissioni di CO2 nel ciclo misto ed appartiene alla seconda generazione dei propulsori Multijet.
In dettaglio, i motori Multijet II assicurano livelli di economia, ecologia e prestazioni che non hanno equivalenti sul mercato. Rispetto alla prima generazione dei motori Multijet cambia il sistema di alimentazione con iniettori più veloci e capaci di compiere iniezioni multiple ravvicinate. In particolare, è possibile effettuare un’iniezione principale di carburante modulata in più fasi distinte ed anticipare le successive. Il sistema Multijet II è in grado di gestire fino a 8 iniezioni per ciclo, grazie alla nuova servovalvola con otturatore bilanciato, offrendo maggiore velocità, flessibilità e precisione nelle diverse fasi di funzionamento. L’iniettore risulta anche essere più semplice ed affidabile grazie alla minor complessità costruttiva ed al 40% in meno di componenti.
Grazie alla nuova tipologia di iniettori, è possibile realizzare strategie volte all’ottimizzazione della combustione sempre più avanzate, come quella “dell’injection Rate Shaping” che prevede due iniezioni consecutive così ravvicinate da generare un profilo continuo e modulato dell’erogazione del combustibile nei cilindri. Con questa modalità si migliora il processo di combustione a vantaggio della silenziosità e delle emissioni di particolato ed ossidi di azoto (NOx), oggi i Multijet II soddisfano ampiamente la normativa Euro 5 e al tempo stesso segnano un passo decisivo verso futuri e più severi livelli normativi.

Pneumatici di ultima generazione

Alle ottime performance della nuova Ypsilon nel campo della riduzione di CO2 contribuisce una nuova generazione di pneumatici da 15″ a bassa resistenza sviluppata da Goodyear. Progettati con tecnologie innovative e con materiali di ultima generazione, i pneumatici Goodyear EfficientGrip hanno una struttura più leggera che consente la riduzione della resistenza al rotolamento. Questo significa minor emissioni di CO2 nell’ambiente, un minor consumo di carburante, senza alcun compromesso nelle prestazioni di guida.

Green-Tech: sistema Start&Stop e Gear Shift Indicator

Tutti i motori benzina e Diesel sono dotati del dispositivo Start&Stop, già adottato dai modelli Musa e Delta, che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore e il suo successivo riavvio in modo da ridurre il consumo di carburante e le emissioni di CO2. Pensato in particolare per la guida in città, il sistema spegne automaticamente il motore quando le condizioni del traffico impongono un arresto del veicolo (ad esempio semafori rossi, code e soste temporanee) mantenendo attive tutte le funzioni che garantiscono il comfort e la sicurezza a bordo (luci, climatizzatore, radio e tergicristalli).
Spegnendo il motore quando la vettura è ferma si evita di consumare carburante inutilmente (fino a -15% nel ciclo urbano), si abbattono le emissioni e si migliora il comfort acustico.
Il dispositivo è attivabile/disattivabile tramite il pulsante posto sulla plancia.
Le motorizzazioni dotate di Start&Stop prevedono inoltre il Gear Shift Indicator (GSI), un vero e proprio “copilota” che suggerisce in modo discreto al guidatore di effettuare un cambio marcia, portando all’utilizzo più efficiente del propulsore in termini di consumi. Attraverso un’apposita indicazione sul quadro di bordo, il GSI può suggerire di innestare una marcia superiore per permettere al motore di ruotare ad un regime più basso oppure di scalare marcia per sfruttare al meglio la coppia disponibile.

Piacere di guida: sospensioni rinnovate e telaio innovativo

La nuova Ypsilon è un’auto dove vivere momenti rilassanti e viaggiare in modo confortevole grazie anche alle sospensioni che sono state rinnovate in modo da garantire controllo e comfort ai massimi livelli. In dettaglio, rispetto al modello attuale, la nuova Ypsilon propone un’inedita sospensione anteriore con schema Mc Pherson che è stata alleggerita e con prestazioni a crash “di alto livello”. L’alleggerimento è stato ottenuto con un braccio inferiore monoguscio in materiale ultra alto resistenziale – è il primo utilizzo in Europa per componenti Chassis – e con una traversa modulare realizzata con lamiere a basso spessore in acciaio alto resistenziale. Predisposta per future applicazioni, la traversa interfaccia la cosiddetta terza linea di carico per un deciso miglioramento della prestazione crash durante urto ad alta velocità, urto pedone e urto assicurazione.
La nuova sospensione anteriore ha un tassello attacco ammortizzatore di tipo “sdoppiato” che permette di trasmettere alla scocca i carichi attraverso due vie differenti e quindi di avere un maggiore filtraggio delle vibrazioni strada e un migliore comportamento acustico grazie ad un irrigidimento dinamico della gomma inferiore rispetto a quello del modello attuale, garantendo contemporaneamente la miglior efficienza dell’ammortizzatore grazie ad una rigidezza assiale non inferiore all’attuale.
Inoltre, la sospensione anteriore adotta una nuova barra stabilizzatrice che ne migliora l’efficienza passando dalla soluzione con attacco al braccio sospensione ad una soluzione di attacco tramite una bielletta su ammortizzatore, massimizzando l’effetto antirollio della barra. Oltre all’efficienza è stato ottimizzato anche il peso della barra stabilizzatrice, sempre a pari effetto antirollio. Infine, le boccole del braccio della sospensione anteriore sono state studiate e progettate per ottenere il migliore comfort durante la marcia e su sfondo sconnesso, e hanno contribuito al miglioramento acustico grazie al conseguimento di un irrigidimento dinamico inferiore all’attuale.
La sospensione posteriore ad assale torcente prevede una nuova boccola di dimensione maggiore rispetto all’attuale Ypsilon, la quale garantisce un incremento di comfort su sconnesso ed un miglioramento nell’isolamento acustico senza alcuna penalizzazione nella tenuta di strada. La forma è stata studiata per ottimizzare l’assorbimento delle asperità longitudinali senza penalizzare le altre prestazioni elastocinematiche della sospensione posteriore.
Novità sono presenti anche sull’autotelaio della nuova Ypsilon che è stato sviluppato secondo due linee guida: sicurezza e alleggerimento. In particolare, è stato possibile conciliare queste due prestazioni grazie ad un esteso impiego di materiali alto-resistenziali che ha consentito di aumentare la capacità di assorbimento dell’energia negli urti sia frontali sia laterali ed al contempo di alleggerire la struttura. Rispetto al modello precedente, un altro elemento di innovazione è l’implementazione di una terza linea di carico nell’anteriore che permette un più efficace controllo delle deformazioni negli urti frontali grazie alla capacità di trasferire i carichi verso la parte bassa del veicolo, più resistente, e quindi di ridurre le intrusioni in abitacolo. Infine, anche le parti avvitate dimostrano l’evoluzione tecnica di questo pianale come l’impiego di acciai temprati altamente performanti per la traversa paraurti anteriore e l’adozione di materiali plastici “nobili” (lo Xenoy) leggeri e resistenti sulla traversa paraurti posteriore.

Comunicato Stampa Ufficiale
LANCIA PRESS

Commenti

commenti

Un pensiero su “New Ypsilon:il nuovo gioiello LANCIA

  • 5 Agosto 2012 in 11:35
    Permalink

    I have been exploring for a little bit for any high-quality articles or blog posts in this kind of house . Exploring in Yahoo I ultimately stumbled upon this site. Studying this information So i am glad to convey that I have an incredibly good uncanny feeling I found out exactly what I needed. I so much unquestionably will make sure to do not forget this site and provides it a look regularly.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.