Manutenzione Auto, guida, consigli e reti assistenza

tagliando-autoLa manutenzione dell’auto rappresenta una voce di costo costante per gli automobilisti, ma è fondamentale per garantile sicurezza e affidabilità del mezzo.

Segue un elenco di controlli da effettuale periodicamente sulle autovetture (fonte ANIA) e sul Pneumatico ( fonte Driver Pirelli)

Pneumatici
Controllare la corretta pressione degli pneumatici almeno una volta al mese e prima di lunghi viaggi, ricordando di verificare la presenza e la condizione della ruota di scorta o del ruotino. Verificare l’integrità dello pneumatico: tagli o lacerazioni potrebbero causarne l’esplosione improvvisa, mentre un’eccessiva usura del battistrada potrebbe diminuire l’aderenza alla strada.
Il mantenimento in esercizio del corretto valore della pressione è garanzia di sicurezza ed economicità.Esso è il risultato di una serie di prove effettuate dai costruttori dei veicoli, e rappresenta il miglior compromesso tra prestazioni e durata. Il giusto valore è riportato, in varie condizioni di utilizzo, sul libretto Uso e Manutenzione del veicolo.È opportuno controllare/ripristinare questi valori almeno una volta al mese, ricordandosi anche della ruota di scorta. In questa occasione occorre verificare la presenza del cappuccio della valvola che deve essere serrato solo manualmente.

null

Un valore di pressione basso determina un comportamento anomalo del veicolo in guida ed un surriscaldamento del pneumatico in esercizio tale da pregiudicarne la sua sicurezza.

Un valore di pressione alto diminuisce drasticamente il comfort dei passeggeri e rende il pneumatico stesso più vulnerabile agli eventuali urti sui fianchi. È inoltre significativa la diminuzione dell’area di contatto con la strada che porta come conseguenza una guida incerta ed imprecisa.

Al corretto valore della pressione è inoltre legata l’uniformità di usura dei pneumatici, fondamentale per una gestione economica del veicolo.

CONTROLLO SUI PNEUMATICI
È bene eseguire controlli regolari sull’andamento dell’usura dei pneumatici, tenendo presente che le prestazioni sul bagnato diminuiscono notevolmente con il progredire del consumo del battistrada.Per questo motivo è consigliabile sostituire i pneumatici quando la profondità del battistrada è di circa 3 millimetri. La profondità del battistrada non deve mai essere inferiore ai limiti legali (1,6 mm per autoveicoli, Legge n.142 Art. 66 del 18/2/1992).Permutare i pneumatici fra gli assi senza incrociarli ogni 10.000 – 15.000 km consente di ottimizzare l’usura e di sostituirli tutti e quattro contemporaneamente. Nel caso di sostituzione di soli due pneumatici, per motivi di sicurezza, è corretto montare quelli nuovi sull’asse posteriore. Infatti il degonfiamento rapido (perforazione o scoppio) di un pneumatico montato sull’asse posteriore causerebbe una rapida instabilità dell’asse stesso, con conseguente perdita di controllo del veicolo. Così come un’improvvisa perdita di aderenza in curva, su bagnato, potrebbe causare il fenomeno del sovrasterzo (testa-coda) ben difficilmente controllabile.

Sterzo e sospensioni
Tenere sotto controllo periodicamente, almeno ogni 50.000 km, gli ammortizzatori per mantenere un’adeguata stabilità del mezzo e far controllare la convergenza delle ruote della macchina: un allineamento corretto degli pneumatici è essenziale per migliorare le prestazioni complessive del veicolo. Nelle vetture dotate di servosterzo è consigliabile un controllo periodico della cinghia di azionamento della pompa per evitare un improvviso irrigidimento dello sterzo, soprattutto a velocità sostenuta.
Freni
Alcune vetture sono dotate di una spia luminosa sul cruscotto che segnala l’insufficienza del liquido dei freni o delle pastiglie. È opportuno tuttavia verificare periodicamente il livello del liquido nell’apposito serbatoio insieme allo stato delle pastiglie. Un controllo dei freni è necessaria almeno
ogni 20.000 km e ad intervalli minori se si circola prevalentemente in città, dove i freni sono più soggetti a usura.
Luci
Verificare, a vista, che l’impianto di illuminazione dell’automobile sia funzionante prima di immettersi in strada. L’adeguato funzionamento delle luci è importante per vedere correttamente la strada e per essere allo stesso tempo visibile agli altri utenti.
Parabrezza e tergicristalli
Curare la pulizia del parabrezza per garantire un’ampia visibilità della strada e controllare l’usura delle spazzole del tergicristallo. Ricordarsi di riempire il serbatoio del liquido per il lavaggio dei vetri. Poter contare su un sistema lavavetro efficiente è essenziale per garantirsi visibilità e sicurezza.
Olio motore
Controllare, o far controllare, periodicamente il livello dell’olio motore estraendo l’apposita astina e verificando che il livello sia sempre compreso tra le tacche di minimo e massimo.
Filtri
È opportuno verificare, a intervalli regolari, lo stato dei filtri (aria, antipolline e carburante) e mantenerli puliti per garantire l’efficienza del motore. Particolare attenzione deve essere posta al filtro del carburante che deve essere sostituito ogni 20.000/30.000 km.
Un valido ausilio alla corretta manutenzione dell’auto è il Manuale d’uso e manutenzione dell’automobile, normalmente in dotazione alla vettura.
Segnaliamo una pagina dedicata alle reti di assistenza auto

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*